rss

mercoledì 25 aprile 2007

Listen to your heart

Sapete oggi mi sento tanto triste. E per una volta per un motivo abbastanza serio...
Domani mia nonna si opera. La mia dolce nonnina deve subire un intervento che di per sè sembra abbastanza semplice, ma date le condizioni del suo cuore non si sa bene cosa pensare.



Oggi l'andrò a trovare in ospedale e penso di portarle una bella foto di noi 5 nipoti tutti insieme. Metterò allegria alla sua notte in ospedale. Mi immagino solo quanto possa avere paura. Lei che ha visto morire il nonno più o meno per una cosa simile.
Mi sono tornati in mente brutti ricordi...L'ultima immagine che ricordo di mio nonno Fabio è quella di un povero uomo sdraiato in ospedale, pieno di tubicini in tutto il corpo. Ancora oggi mi pare di vederlo in quella stanza fredda e mi dispiace per non averlo potuto avere vicino in tante occasioni. Penso che gli avrebbe fatto piacere conoscermi meglio: vedermi crescere, studiare il tedesco che lui amava tanto, conoscere Mauro, vedermi andare all'università. L'ho avuto vicino per pochi anni, ed ora ho sempre l'impressione che mi osservi dal cielo.
Però ho tanta paura: paura che prima o poi perderò anche mia nonna. Ma vorrei che fosse tardi, molto tardi...Vorrei che stesse bene per vedermi sposata, per vedere almeno i miei figli...ma mi rendo conto che ormai è diventata anziana, e a 82 anni un intervento di questa portata è sempre pericoloso. Posso solo appellarmi alle sue forze di gran donna, alla sua testardaggine e sperare che le servano per riaprire gli occhi domani.

Per sfogarmi un po' ho fatto mezz'ora di cyclette ed ho cantato a squarciagola, roba che se Rebecca non si è svegliata è stato un miracolo. Una delle canzoni che negli ultimi mesi amo di più è quella di cui fra poco vi riporterò testo e musica. Mi ha aiutato oggi. E credo potrebbe aiutare tutti quanti. Eccola per voi.




Listen up
What's the time said today
I'm gonna speak my mind
Take me up
To the top of the world
I wanna see my crime

Day by day
There's a man in a suit
Who's gonna make you pay
For the thoughts
That you think and the words
They won't let you say

One fine day
Gonna leave you all behind
It wouldn't be so bad
If I had more time

Sailing down a river alone
I've been trying to find
My way back home
But I don't believe in magic
Life is automatic But I don't mind being on my own
No, I don't mind being on my own

Sailing down a river alone
I've been trying to find
My way back home
But I don't believe in magic
Life is automatic
But I don't mind being on my own
I said that I don't mind
Being on my own
No, I don't mind being on my own
I said I don't mind being on my own



Posso solo dire una cosa, che forse si perderà nell'etere, ma che di sicuro sai già nonna. Ti voglio bene.

1 interventi:

Matilde ha detto...

tesoro, non hai idea di quanto ti capisca...
Oggi abbiamo festeggiato il compleanno di mio nonno, e puoi immaginare come il posto vuoto della sedia di mia nonna lasciasse questo senso di malinconia e tristezza, questo vuoto incolmabile che senti anche tu per tuo nonno...

Ti sono vicina, ma sono sicura che l'intervento andrà tutto bene...
E sicuramente sa quanto le vuoi bene, ma è un bene non stancarsi mai di ripeterlo...

Ti voglio bene rossy!
Matilde