rss

martedì 10 aprile 2007

Math's Gone...

I think I should write in English.
Maybe because, slowly, I'm loosing my great ability in languages, and that's not a nice thing.

A parte le follie linguistiche, sono felice di informare gli interessati che ho passato l'esame di matematica. Essendo io Rossella Tozzi, N° di Matricola 709743 posso darvene la conferma. Cliccare per credere.
La cosa mi fa immenso piacere, tuttavia so che se fossi stata meno stupida e non avessi fatto un errore assurdo nel primo esercizio, forse il voto sarebbe stato più alto di un 23. Ma è anche vero che con la verbalizzazione di solito si riesce ad alzare l'esito di qualche punto e potrei persino arrivare ad un 25, che mi renderebbe davvero felice...
In ogni caso lo accetterò senza dubbio, non posso permettermi di rinunciare ad avere crediti bene definiti sul mio fantastico libretto solo per orgoglio scolastico, che fra l'altro per colpa di un uomo di nome A****** Ca******i non possiedo più. Non me ne frega più molto dei voti, della bravura scolastica, voglio solo finire in fretta l'università, trovare un lavoro decente e sposarmi.

Sono stanca della mia vita.
Ci sono giorni in cui si va avanti e certe piccole cose ti fanno sorridere: come l'altra sera, quando con St3 & Paul abbiamo passato una bellissima serata. Abbiamo riso e parlato di tutto e di più, come solo noi tre sappiamo fare.
Oppure sensazioni positive come quelle di ieri, quando per Pasquetta sono stata invitata a mangiare dalla zia di Mauro e mi sono sentita come una figlia: mi hanno regalato due uova di Pasqua (un Ferrero Rocher e un Kinder, per la serie non ne ho mai avuti in vita mia!) e anche un piccolo souvenir genovese a tema da me adorato, i delfini.
Poi però ci sono i momenti in cui cadi nel baratro e di recente mi succede spesso. A casa le condizioni economiche sono precarie e ci si chiede come faremo ad andare avanti in questo stato. Senza contare le liti furibonde dei miei genitori che ormai si succedono ogni giorno.
In più ad aggiungersi la mia poca bravura in università, che inizia a mandarmi seriamente in crisi. Da dicembre ho fatto tre esami, un idoneo, un 22 e un 23. Quest'ultimo forse al rialzo se risponderò bene a una domandina di mate...
C'è gente che forse pagherebbe per passare gli esami come l'ho fatto io, ma quella piccola ragazza orgogliosa, uscita con 98 dal Liceo, si chiede dove sia stata nascosta. E' come se l'avessi riposta in qualche meandro della mia mente. Non ho più voglia di studiare, il lavoro pomeridiano e la frequenza mi assillano e non ho nemmeno il TEMPO di studiare seriamente...
Quindi ditemi voi, cosa dovrei fare? Smettere di lavorare e non avere soldi per niente ma almeno avere tutto il tempo del mondo per studiare?
Forse con l'estate tutto questo passerà, mi ritroverò tranquilla e rilassata, capirò che dovevo solo aspettare.
"Ma quanto tempo ci separa dalla prossima estate?"

2 interventi:

Bharata ha detto...

1. Manca poco all'estate!
2. Ci sono sempre degli alti e bassi... è un periodo così! Di quello che ti voglio dire però, è meglio che ne parli a voce... Ti voglio bene!

theyellowscientist ha detto...

:-) cosa mi devi dire? Poi a voce non mi dici mai nulla...